14 febbraio 2018

David di Donatello 2018: tutte le candidature.

Sono state annunciate le candidature ai Premi David di Donatello 2018 dei film usciti al cinema dal 1° gennaio al 31 dicembre 2017, votate dal 9 al 31 gennaio 2018 dai 1491 componenti la Giuria dell'Accademia.
A comunicarle alla stampa, il Presidente e Direttore Artistico dell'Accademia Piera Detassis.



MIGLIOR FILM: 
  •  A Ciambra - prodotto da Stayblack Productions, Jon Coplon, Paolo Carpignano, con Rai Cinema per la regia di Jonas Carpignano; 
  • Ammore e malavita - prodotto da Carlo Macchitella e Manetti Bros., con Rai Cinema per la regia dei Manetti Bros., 
  • Gatta Cenerentola - prodotto da Luciano Stella e Maria Carolina Terzi per Mad Entertainment, con Rai Cinema per la regia di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri, Dario Sansone; 
  • La tenerezza - prodotto da Agostino, Maria Grazia e Giuseppe Saccà per Pepito Produzioni, con Rai Cinema per la regia di Gianni Amelio; Nico, 1988 - prodotto da Marta Donzelli e Gregorio Paonessa per Vivo Film, con Rai Cinema, Joseph Rouschop e Valérie Bournonville per Tarantula per la regia di Susanna Nicchiarelli.

MIGLIOR REGIA: 
  • Jonas Carpignano (A Ciambra), 
  • Manetti Bros (Ammore e malavita), 
  • Gianni Amelio (La tenerezza), 
  • Ferzan Ozpetek (Napoli Velata), 
  • Paolo Genovese (The Place).

MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE: 
  • Cosimo Gomez (Brutti e cattivi), 
  • Roberto De Paolis (Cuori puri), 
  • Andrea Magnani (Easy – Un viaggio facile facile), 
  • Andrea De Sica (I figli della notte), 
  • Donato Carrisi (La ragazza nella nebbia).


MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE: 
  •  A Ciambra (Jonas Carpignano), 
  • Ammore e malavita (Manetti Bros., Michelangelo La Neve), 
  • La ragazza nella nebbia (Donato Carrisi), 
  • Nico, 1988 (Susanna Nicchiarelli), 
  • Tutto quello che vuoi (Francesco Bruni)


MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE: 
  • La guerra dei cafoni (Barbara Alberti, Davide Barletti, Lorenzo Conte, Carlo D'Amicis), 
  • La tenerezza (Gianni Amelio, Alberto Taraglio), 
  • Sicilian Ghost Story (Fabio Grassadonia, Antonio Piazza), 
  •  The Place (Paolo Genovese, Isabella Aguilar), 
  • Una questione privata (Paolo e Vittorio Taviani).


MIGLIOR PRODUTTORE: 
  • A Ciambra (Stayblack Productions, Jon Coplon, Paolo Carpignano, con Rai Cinema)
  • Ammore e malavita (Carlo Macchitella e Manetti Bros. con Rai Cinema), 
  • Gatta Cenerentola (Luciano Stella e Maria Carolina Terzi per Mad Entertainment, con Rai Cinema), 
  • Nico, 1988 (Marta Donzelli e Gregorio Paonessa per Vivo Film, con Rai Cinema, Joseph Rouschop e Valérie Bournonville per Tarantula), 
  • Smetto quando voglio Saga Domenico Procacci e Matteo Rovere, con Rai Cinema).


MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA: 
  • Paola Cortellesi (Come un gatto in tangenziale), Jasmine Trinca (Fortunata),
  •  Valeria Golino (Il colore nascosto delle cose), 
  • Giovanna Mezzogiorno ( Napoli velata), 
  • Isabella Ragonese (Sole cuore amore).


MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA: 
  • Antonio Albanese (Come un gatto in tangenziale), 
  • Nicola Nocella (Easy - Un viaggio facile facile), 
  • Renato Carpentieri (La tenerezza), 
  • Alessandro Borghi (Napoli velata), 
  • Valerio Mastandrea (The Place).


MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA: 
  • Claudia Gerini (Ammore e malavita), 
  • Sonia Bergamasco (Come un gatto in tangenziale), 
  • Micaela Ramazzotti (La tenerezza), 
  • Anna Bonaiuto (Napoli velata), 
  • Giulia Lazzarini (The Place). 


MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA:
  • Carlo Buccirosso (Ammore e malavita), 
  • Alessandro Borghi (Fortunata), 
  • Elio Germano (La tenerezza), 
  • Peppe Barra (Napoli velata), 
  • Giuliano Montaldo (Tutto quello che vuoi).


MIGLIOR AUTORE DELLA FOTOGRAFIA: 
  • Tim Curtin (A Ciambra), 
  • Gianni Mammolotti (Malarazza - Una storia di periferia), 
  • Gian Filippo Corticelli (Napoli velata), 
  • Luca Bigazzi (Sicilian Ghost Story). Luca Bigazzi è entrato in cinquina anche per il film La tenerezza ma, come da regolamento, viene candidato solo per il film più votato.
  • Fabrizio Lucci (The Place).




MIGLIORE MUSICISTA: 
  • Pivio e Aldo De Scalzi (Ammore e malavita), 
  • Antonio Fresa, Luigi Scialdone (Gatta Cenerentola), 
  • Franco Piersanti (La tenerezza), 
  • Pasquale Catalano (Napoli velata), 
  • Gatto Ciliegia contro il Grande Freddo (Nico 1988),



MIGLIOR CANZONE ORIGINALE: 
  • Bang Bang (Ammore e malavita, musica di Pivio e Aldo De Scalzi, testi di Nelson interpretata da Serena Rossi, Franco Ricciardi, Giampaolo Morelli),
  •  A chi appartieni (Gatta Cenerentola, musica e testi di Dario Sansone, interpretata da Foja),
  • Fidati di me (Riccardo va all'inferno, musica e testi di Mauro Pagani, interpretata da Massimo Ranieri, Antonella Lo Coco), 
  • Italy (Sicilian Ghost Story, musica di Anja Plaschg, Anton Spielmann, testi di Anja Plaschhg interpretata da Soap & Skin), 
  • The Place (The Place, musica di Marco Guazzone, Giovanna Gardelli, Matteo Curallo, Stefano Costantini, Edoardo Cicchinelli, testi di Marco Guazzone, Giovanna Gardelli interpretata da Marianne Mirage).




MIGLIORE SCENOGRAFO: 
  • Ammore e malavita - Noemi Marchica, 
  • Brutti e cattivi - Maurizio Sabatini, 
  •  La ragazza nella nebbia - Tonino Zera, 
  • La tenerezza - Giancarlo Basili, 
  • Napoli velata - Ivana Gargiulo, Riccardo, 
  • Va all'inferno - Luca Servino.



MIGLIOR DOCUMENTARIO 
  • '78 – Vai piano ma vinci di Alice Filippi, 
  • Evviva - Giuseppe di Stefano Consiglio, 
  • La lucida follia - di Marco Ferreri, Anselma Dell'Olio, Saro di Enrico Maria Artale, 
  • The Italian Jobs - Paramount Pictures 
  •  L'Italia di Marco Spagnoli.




MIGLIOR FILM DELL'UNIONE EUROPEA: 
  • 120 battiti al minuto di Robin Campillo (Teodora Film), 
  •  Borg McEnroe di Janus Metz Pedersen (Lucky Red), 
  • Elle di Paul Verhoeven (Lucky Red), 
  •  Loving Vincent di Dorota Kobiela e Hugh Welchman (Adler Entertainment, Nexo Digital), 
  • The Square di Ruben Ostlund (Teodora Film).




MIGLIOR FILM STRANIERO: 
  • Dunkirk di Christopher Nolan (Warner Bros. Entertainment Italia), 
  •  L'insulto di Ziad Doueiri (Lucky Red), 
  • La La Land di Damien Chazelle (01 Distribution), 
  •  Loveless di Andrey Zvyagintsev (Academy Two), 
  • Manchester by the Sea di Kenneth Lonergan (Universal Pictures International Italy).




MIGLIORE COSTUMISTA: Agadah (Nicoletta Taranta), Ammore e malavita (Daniela Salernitano), Brutti e cattivi (Anna Lombardi), Napoli velata (Alessandro Lai), Riccardo va all'inferno (Massimo Cantini Parrini).




MIGLIOR TRUCCATORE: Ammore e malavita - Veronica Luongo, Brutti e cattivi - Frédérique Foglia, Fortunata - Maurizio Fazzini, Napoli velata - Roberto Pastore, Nico 1988 - Marco Altieri, Riccardo va all'inferno - Luigi Ciminelli, Valentina Iannuccilli.




MIGLIOR ACCONCIATORE: Ammore e malavita - Antonio Fidato, Brutti e cattivi - Sharim Sabatini, Fortunata - Mauro Tamagnini, Nico 1988 - Daniela Altieri, Riccardo va all'inferno - Paola Genovese.




MIGLIORE MONTATORE: A Ciambra - Affonso Gonçalves, Ammore e malavita - Federico Maria Maneschi, La ragazza nella nebbia - Massimo Quaglia, Nico 1988 - Stefano Cravero, The Place - Consuelo Catucci.




MIGLIOR SUONO: A Ciambra, Ammore e malavita, Gatta Cenerentola, Napoli velata, Nico 1988.




MIGLIORI EFFETTI DIGITALI: Addio fottuti musi verdi, Ammore e malavita, Brutti e cattivi, Gatta Cenerentola, Monolith.




L'apposita Giuria comunica infine le cinquine del MIGLIOR CORTOMETRAGGIO: 
  • Bismillah di Alessandro Grande, 
  • Confino di Nico Bonomolo,
  •  La giornata di Pippo Mezzapesa, 
  • Mezzanotte zero zero di Nicola Conversa, 
  • Pazzo & Bella di Marcello Di Noto. 
Il miglior cortometraggio Premio David di Donatello 2018 è Bismillah di Alessandro Grande.




Oltre 6.000 giovani delle scuole superiori di tutta Italia votano per il DAVID GIOVANI: 
  • Gatta Cenerentola, 
  • Gramigna - Volevo una vita normale di Sebastiano Rizzo, 
  • Sicilian Ghost Story, 
  • The Place, 
  • Tutto quello che vuoi.

© Riproduzione Riservata.