Amazon Kindle Unlimited

6 maggio 2020

David Di Donatello 2020: Come si svolgerà la serata al tempo del Coronavirus.

L'8 maggio si svolgerà la 65a edizione dei Premi David di Donatello ma a causa dell'emergenza Coronavirus la serata sarà molto diversa dal solito.


Trasmesso in diretta su Rai1, l'evento sarà presentato dagli studi di Via Teulada da Carlo Conti, che sarà solo  dunque senza ospiti e pubblico in platea.

I candidati alla vittoria saranno in collegamento dalle proprie abitazioni e la statuetta, lo storico e ambito oggetto della vittoria che fa tanto emozionare quando lo si riceve sul palco, non verranno consegnate fisicamente ma in modo simbolico e virtuale.

"Il vincitore non riceverà materialmente la statuetta, non possiamo certo portarne una a casa di ogni candidato e poi andare a riprendercela” - spiega Carlo Conti in un'intervista - "Per gran parte delle cinquine avremo i candidati in collegamento, dopo aver visto la clip aprirò la busta e il vincitore avrà la parola per il suo discorso. Mi rendo conto che non ci sarà l'artista sul palco carico di emozione davanti alla platea. Sarà un'altra cosa. Dal punto di vista tecnico la serata sarà complessa: Per ogni categoria avremo cinque collegamenti. D'ora in poi tutto sarà un'altra cosa, non può essere altrimenti. Vale per tutti me compreso, tutto quello che faremo in tv non può essere uguale a prima. Sarà una serata non da criticare ma da apprezzare perché solo così possiamo premiare il nostro cinema italiano e non buttare via un anno importante".

Per quanto riguarda i film, tra i favoriti ci sono Il traditore di Marco Bellocchio seguito da Il Primo Re di matteo Rovere e Pinocchio di Matteo Garrone; Martin Eden di Pietro Marcello, 5 è il numero perfetto di Igort e Suspiria di Luca Guadagnino.
Per consultare la lista completa dei candidati e dei premi di questa edizione dei David di Donatello rimandiamo al nostro precedente articolo.

Intanto il premio speciale è già andato alla grandissima attrice Franca Valeri, 99 anni di talento, ironia, e tenacia.

Un vero e proprio pilastro dello spettacolo, Franca Valeri, sarcastica e camaleontica la quale ha saputo creare dei personaggi che sono impressi nella storia del cinema e del teatro italiano.

"Franca Valeri è un’icona dello spettacolo e della cultura italiana, tra radio e cinema, teatro e tv, finora mai candidata o premiata al David - spiega Piera Detassis, Presidente e Direttore Artistico dell’Accademia del Cinema Italiano, che aggiunge - Eppure, con un lampo unico di creatività, è stata proprio lei ad aver letteralmente rivoluzionato la comicità e l’immagine femminile dal secondo dopoguerra con l’invenzione di personaggi simbolo come La Signorina Snob, la sora Cecioni, Cesira la manicure. L’ironia scorrettissima, il tratto rapido, il soprassalto linguistico e surreale sono i suoi strumenti per raccontare le tante identità femminili in mutazione. "

Il riconoscimento sarà assegnato ufficialmente a Franca Valeri la sera dell'8 maggio, nell’ambito della premiazione.

© Riproduzione Riservata.