18 novembre 2020

Il cinema riparte in streaming con #IORESTOINSALA

Visto il periodo difficile che stiamo vivendo, le sale cinematografiche sono tornate chiuse ma il cinema non si ferma e riparte sul web con una nuova piattaforma: "#iorestoinSALA", il circuito nazionale di sale cinematografiche di qualità, che raggruppa più di 40 cinema del territorio italiano. 

Il progetto, lanciato lo scorso maggio è operativo online e propone al suo interno un ricco calendario di prime visioni, anteprime, eventi, live streaming e incontri digitali con i filmmaker.

Già da qualche settimana diversi film in streaming e altrettanti incontri con i protagonisti collegati virtualmente come Francesco Bruni per introdurre Cosa sarà, e Francesco Costabile e Federico Savonitto per presentare In un futuro aprile. In occasione degli incontri in streaming, gli spettatori potranno interagire, ponendo domande e commentando in diretta in modo da formare un network di appassionati di cinema avendo anche la possibilità di interagire e comunicare con i protagonisti.

Questa è un'iniziativa creata dalla collaborazione tra MyMovies e un gruppo di esercenti e di distributori.

"Crediamo che tutto questo possa consentire allo spettatore di ritrovare quel senso di identità e comunità che caratterizzano il pubblico delle sale cinematografiche di qualità. La programmazione e la relazione tra le sale e il loro pubblico – spiegano, ancora, gli esercenti in conferenza stampa – sono al centro della nostra proposta. Le sale si sono unite per restituire allo spettatore il piacere di ritornare nel proprio cinema di riferimento."

Per consultare la lista dei cinema disponibili nelle varie regioni d'Italia e per aderire all'iniziativa consultare il sito https://www.iorestoinsala.it/

Un'iniziativa molto valida innovativa e originale che da' una mano a tutti: alle sale cinematografiche, al mondo del cinema, che così non va in stallo, agli spettatori che possono godere dei film appena usciti stando comodamente a casa ma potendo comunque interagire con il prossimo addirittura con il proprio vicino di "poltrona" per commentare il film. 

Speriamo che man mano possano aggiungersi, alle attuali sale, anche altre di altre regioni italiane così da aumentare la proposta già comunque molto ampia.

© Riproduzione Riservata.