Passa ai contenuti principali

Licantropi svizzeri ed esorcisti russi: paura e delirio a Cortisonici 2018

Ventidue cortometraggi in concorso alla 15° edizione di Cortisonici - Festival Internazionale del Cinema. Tra i corti in gara anche Magic Alps con Giovanni Storti del trio Aldo Giovanni e Giacomo.



Per la quindicesima edizione di Cortisonici, che si terrà a Varese dal 3 al 7 aprile 2017, il gruppo selezionatore ha scelto i film in concorso, selezionati tra 1143 cortometraggi arrivati alla segreteria del Festival da 48 diverse nazioni, segno dell’attenzione che Cortisonici si è ritagliato tra i registi emergenti e le piccole case di produzione di tutto il mondo. Tra le nazioni più “prolifiche” segnaliamo Spagna (320 film inviati), Italia (168) e Corea del Sud (105).



Grazie ad un lungo lavoro di selezione, che ha coinvolto anche il pubblico con l’esperimento delle “Primarie Cortisonici”, sono ventidue film in concorso in rappresentanza di 12 diverse nazioni.

Dalla penisola dell’estremo oriente arriva il cortometraggio più folle del concorso 2018, The last ramen di Park Sowon, storia di un giovane che ha sviluppato una curiosa dipendenza: non può fare a meno degli spaghetti ramen. Il film è stato selezionato grazie ad un concorso realizzato dal partner coreano IFAF (Italian Art & Film Festival) che ha coinvolto diverse università di Seul.

Tornando in Europa sorprenderanno il pubblico varesino lo svizzero Schutzplan Vollmond di  Elias Jutzet, curiosa rivisitazione della figura del licantropo le cui notti di luna piena sono organizzate con il solito rigore svizzero, mentre il russo The exam della regista Alina Suarez Aguilera ci presenta un esorcista decisamente al passo con i tempi.

In concorso anche il cortometraggio italiano Magic Alps diretto da Andrea Brusa e Marco Scotuzzi; basato su una vicenda realmente accaduta nel 2011, Il film racconta la difficile storia di un pastore afgano arrivato in Italia per cercare asilo insieme alla sua capra. Magic Alps vede la partecipazione di Giovanni Storti nel ruolo del funzionario del centro d’accoglienza che si trova nella complicata situazione di gestire il primo caso di animale giunto in Italia come “rifugiato”: un inusuale ruolo drammatico per il membro del celebre trio Aldo Giovanni e Giacomo.

A completare il concorso film spagnoli, francesi, olandesi, estoni, belgi, inglesi, iraniani e cinesi: molti dei registi hanno già confermato la presenza per aprile per presentare al pubblico del cinema nuovo il proprio film.

Non abbiate paura, Cortisonici esorcizza la noia.

Concorso internazionale Cortisonici / International Competition Cortisonici 2018
9 pasos – Marisa Crespo Abril, Moisés Romera Perez- Spagna, 8′
A gentle night- Qiu Yang – Cina, 15′
Aprieta, pero rararmente ahoha – David Pérez Sañudo – Spagna, 15’
Crack – Julián Candón – Spagna, 4′
Downside up – Peter Ghesquière – Belgio, 15′
Etiqueta negra – David Vergés – Spagna, 10′
Gaze – Farnoosh Samadi – Iran, 14′
Gray umbrella – Mohammad Poustindouz – Iran, 9′
Happy ending- Fernando Gonzalez Gomez – Spagna, 4′
JÄÄ- Ice – Anna Hints – Estonia, 15′
Kapitalistis – Pablo Munoz Gomez – Belgio, 15′
Lenny – Camille Béglin- Francia, 14′
Magic Alps – Andrea Brusa, Marco Scotuzzi – Italia, 15′
Overrun – Pierre Ropars, Antonin Derory- Francia, 8′
Punchline – Christophe M.Saber – Svizzera, 9′
Ringo Rocket Star and his song for Yuri Gagarin – Rene Nuijens- Olanda, 10′
Scrambled – Bastiaan Schravendeel – Olanda, 6′
Schutzplan Vollmond- Elias Jutzet – Svizzera, 9′
The exam – Alina Suarez Aguilera – Russia, 9′
The last ramen – Park Sowon – Corea del Sud 14′
Tous les jours – Philippe Orreindy- Francia, 14′
White – David Moya – Gran Bretagna, 15′
Credits:

Cortisonici è un festival cinematografico internazionale che ogni anno propone, da quindici anni a questa parte, un concorso di cortometraggi (della durata massima di 15 minuti) e una serie di eventi paralleli – concerti, anteprime, proiezioni notturne fuori concorso, incontri con autori, laboratori – che si svolgono in vari luoghi della città di Varese.

 Il Festival, che ha visto negli anni la partecipazione di filmakers provenienti da tutta Italia, Spagna, Francia, Germania, Stati Uniti, Corea, Argentina, Russia e di altre nazionalità ancora, è organizzato da Cortisonici Associazione di Promozione Sociale, parte di un network internazionale che comprende festival, scuole di cinema ed associazioni con sede in Portogallo, Ungheria, Irlanda, Belgio, Argentina, Iran e Corea del Sud.

Info: www.associazionecortisonici.it

Gli articoli più letti della settimana

II. Le origini del cinema: il precinema e il Kinetoscopio di Edison.

Si definisce precinema il periodo che precede appunto la nascita del cinema dei fratelli Lumiere, durante il quale diversi inventori e studiosi crearono degli strumenti per far "muovere le immagini".

Approfondimenti: 40 anni dalla scomparsa di Peppino De Filippo, volto umano dello spettacolo.

Peppino de Filippo è stato un commediografo e attore teatrale cinematografico e televisivo. Nacque il 24 agosto 1903 e nel 2020 si celebrano i 40 anni dalla sua scomparsa avvenuta nel gennaio del 1980.

Recensione: film d'animazione La Famiglia Addams 2019

La Famiglia Addams , la versione cartone animato sviluppato con le tecnologie moderne, fa un passo indietro tornando ai disegni vintage e originali del creatore dei personaggi Charles Addams: Mortisia alta e magrissima, Gomez grossiccio e basso, Mercoledì con la testa allungata e pallida "in bianco e nero" come si definisce lei stessa nel film e dal carattere depresso, insomma un pò diversi dalle serie o dai film e anche dai cartoni animati visti fino ad oggi  nei quali sono stati applicati dei piccoli cambiamenti estetici. 

27 marzo 2020: il testo integrale dell'omelia di Papa Francesco a Piazza San Pietro per il Coronavirus

Pubblichiamo qui di seguito l'omelia pronunciata da Papa Francesco il 27 marzo 2020 in occasione della preghiera straordinaria per la pandemia da nuovo coronavirus che sta colpendo in questi mesi tutto il mondo facendo tantissimi morti.

Recensione libro : "Il gatto che amava la gentilezza." di Rachel Wells

Lettura interessante quella che ci propone Rachel Wells con il suo ultimo libro Il gatto che amava la gentilezza. Il libro è la sesta pubblicazione di una collana che vede come protagonista il gatto Alfie e le sue avventure colme di insegnamenti e  saggezza.

CORRERE IN ARIA il primo romanzo autobiografico di Larissa Iapichino

Esce il 22 marzo 'Correre in aria' (Mondadori), romanzo autobiografico di Larissa Iapichino, atleta italiana specializzata nel salto in lungo.   «Sono molto felice che questo tratto autobiografico, di un periodo bello quanto difficile che ho trascorso, possa essere letto da tante persone. Credo fermamente che, dove sembrano esserci sfide impossibili, quel che conta è individuare sempre il modo di saltare oltre. È questo il significato della mia storia, perché tutto è impossibile finché non lo si fa. In un mondo liquido, saper governare l'incertezza è fondamentale e lo sport, con misure, obiettivi e sfide, aiuta a temprare il carattere di noi giovani e non solo. Spero che a tutti i lettori venga tanta di voglia di “correre in aria” per andare a prendersi i propri sogni.»     Con queste parole Larissa Iapichino racconta la sua passione per lo sport, per la vita e per le sfide, di qualsiasi genere esse siano, come lo è stata scrivere questo romanzo autobiografico.   Figlia, so

Le origini del cinema: Joseph Plateau e il suo Fenachistoscopio

Quando si parla di come e quando è nato il cinema si pensa subito ai fratelli Lumiere e, in effetti, è giustissimo pensare a loro ma, non tutti sanno che, diversi anni prima qualcuno che poco c'entrava con l'arte, inventò uno strumento che costituì l'elemento principale, se vogliamo, del cinematografo. 

V. Le origini del cinema: Antoine Lumiere e l'invenzione del cinema dei fratelli Lumiere.

Antoine Lumière, padre dei due fratelli, come abbiamo già visto, assistette alla presentazione del Kinetoscopio di Edison; vide anche il Teatro Ottico di Reynaud e rimase molto colpito da entrambe le invenzioni, come tutti. 

Recensione: I viaggi di Gulliver, di Jonathan Swift

I viaggi di Gulliver è un romanzo fantastico scritto nel 1726 dallo scrittore e poeta irlandese Jonathan Swift. L'autore si cimenta nel racconto di strani viaggi in terre uniche, bizzarre e con caratteristiche diverse le une dalle altre come Lilliput, Brobdingnag, Laputa, Houyhnhnm e altre. 

Approfondimento: The Gold Rush - La febbre dell'oro di Charlie Chaplin

Per i cent'anni di Charlot, La Cineteca di Bologna presenta al cinema la versione restaurata di uno dei film più riusciti di Charlie Chaplin: The Gold Rush ovvero La febbre dell'oro.