Passa ai contenuti principali

Premio Strega 2022: ecco i 74 libri proposti da Gli Amici della domenica

Per quest'anno, al Premio Strega, Gli Amici della domenica, gruppo storico della giuria del premio, hanno proposto 74 libri di narrativa in lingua italiana pubblicati tra il 1° marzo 2021 e il 28 febbraio 2022 di quest’anno.

Spetta ora al Comitato direttivo del premio – composto da Pietro Abate, Giuseppe D’Avino, Valeria Della Valle, Ernesto Ferrero, Alberto Foschini, Paolo Giordano, Dacia Maraini, Melania G. Mazzucco (presidente), Gabriele Pedullà, Stefano Petrocchi, Marino Sinibaldi, Antonio Scurati e Giovanni Solimine – scegliere i 12 titoli che si disputeranno l’edizione 2022, sia tenendo conto delle proposte degli Amici, sia integrando sulla base di valutazioni proprie la lista iniziale.

La dozzina sarà annunciata giovedì 31 marzo alle ore 11, in una conferenza stampa che si terrà presso la Camera di Commercio di Roma nella Sala del Tempio di Adriano.

Ecco l’elenco dei 74 libri proposti:

  1. Carmine Abate, Il cercatore di luce (Mondadori), presentato da Alessandro Masi;
  2. Angelo Airò Farulla, Presenza reale (Dei Merangoli Editrice), presentato da Sergio Givone;
  3. Giulia Alberico, La signora delle Fiandre (Piemme), presentato da Marcello Ciccaglioni;
  4. Marco Amerighi, Randagi (Bollati Boringhieri), presentato da Silvia Ballestra;
  5. Viola Ardone, Oliva Denaro (Einaudi), presentato da Concita De Gregorio;
  6. Pupi Avati, L’alta fantasia (Solferino), presentato da Paolo Di Paolo;
  7. Fabio Bacà, Nova (Adelphi), presentato da Diego De Silva;
  8. Fabrizio Berruti, Settanta. Il poliziotto e la strage negata (Round Robin Editrice), presentato da Ignazio Marino;
  9. Alessandro Bertante, Mordi e fuggi (Baldini+Castoldi), presentato da Luca Doninelli;
  10. Federico Bonadonna, Pierluca Pucci Poppi, 1973. Rock’n’roll, nazisti e Monty Python (Round Robin Editrice), presentato da Umberto Croppi;
  11. Angela Bubba, Elsa (Ponte alle Grazie), presentato da Laura Pugno;
  12. Paolo Buchignani, L’orma dei passi perduti (Tra le righe libri), presentato da Simonetta Bartolini;
  13. Dario Buzzolan, Perché non sanno (Mondadori), presentato da Paolo Mieli;
  14. Enzo Fileno Carabba, Il digiunatore (Ponte alle Grazie), presentato da Alessandra Tedesco;
  15. Alessandra Carati, E poi saremo salvi (Mondadori), presentato da Andrea Vitali;
  16. Francesco Carofiglio, Le nostre vite (Piemme), presentato da Andrea Kerbaker;
  17. Pietro Castellitto, Gli iperborei (Bompiani), presentato da Teresa Ciabatti;
  18. Silvia Cossu, Il confine (Neo Edizioni), presentato da Renato Minore;
  19. Concetta D’Angeli, Le rovinose (Il ramo e la foglia edizioni), presentato da Paolo Ruffilli;
  20. Elisabetta Darida, Intolleranze elementari (L’Erudita), presentato da Antonella Sabrina Florio;
  21. Mario Desiati, Spatriati (Einaudi), presentato da Alessandro Piperno;
  22. Francesco Dezio, La meccanica del divano (Ensemble), presentato da Luigi Manzi;
  23. Costanza DiQuattro, Giuditta e il Monsù (Baldini+Castoldi), presentato da Franco Di Mare;
  24. Andrea Donaera, Lei che non tocca mai terra, (NN Editore), presentato da Daniele Mencarelli;
  25. Francesca Farina, Liceo Classico (Bertoni), presentato da Vito Bruschini;
  26. Maddalena Fingerle, Lingua madre (Italo Svevo), presentato da Raffaele Manica;
  27. Alessio Forgione, Il nostro meglio (La nave di Teseo), presentato da Wanda Marasco;
  28. Veronica Galletta, Nina sull’argine, (minimum fax) presentato da Gianluca Lioni;
  29. Alberto Garlini, Il sole senza ombra (Mondadori), presentato da Caterina Bonvicini;
  30. Massimo Gezzi, Le stelle vicine (Bollati Boringhieri), presentato da Massimo Raffaeli;
  31. Giorgio Ghiotti, Atti di un mancato addio (Hacca), presentato da Sandra Petrignani;
  32. Giovanna Giordano, Il profumo della libertà (Mondadori), presentato da Antonella Cilento;
  33. Andrea Inglese, La vita adulta (Ponte alle Grazie), presentato da Franco Buffoni;
  34. Jana Karšaiová, Divorzio di velluto (Feltrinelli), presentato da Gad Lerner;
  35. Roberto Livi, Solo una canzone (Marcos y Marcos), presentato da Filippo La Porta;
  36. Nicola Longo, Macaone (Rubbettino), presentato da Marina Valensise;
  37. Marino Magliani, Il cannocchiale del tenente Dumont (L’Orma), presentato da Giuseppe Conte;
  38. Giuseppe Manfridi, Il profeta e la diva (Gremese Editore), presentato da Silvana Cirillo;
  39. Gaia Manzini, Nessuna parola dice di noi (Bompiani), presentato da Maria Ida Gaeta;
  40. Michela Marzano, Stirpe e vergogna (Rizzoli), presentato da Simonetta Fiori;
  41. Annarosa Mattei, Sogno notturno a Roma 1871-2021 (La Lepre Edizioni), presentato da Paolo Portoghesi;
  42. Massimo Maugeri, Il sangue della Montagna (La nave di Teseo), presentato da Maria Rosa Cutrufelli;
  43. Francesco Mazza, Il veleno nella coda (Laurana Editore), presentato da Giovanni Pacchiano;
  44. Simona Moraci, Duecento giorni di tempesta (Marlin), presentato da Aldo Cazzullo;
  45. Sabatina Napolitano, Origami (Campanotto), presentato da Renato Besana;
  46. Raffaele Nigro, Il cuoco dell’imperatore (La nave di Teseo), presentato da Francesca Pansa;
  47. Davide Orecchio, Storia aperta (Bompiani), presentato da Martina Testa;
  48. Rosario Palazzolo, Con tutto il mio cuore rimasto (Arkadia), presentato da Alberto Galla;
  49. Benedetta Palmieri, Emersione (Nutrimenti), presentato da Alberto Rollo;
  50. Alfredo Palomba, Quando le belve arriveranno (Wojtek), presentato da Riccardo Cavallero;
  51. Antonio Pascale, La foglia di fico. Storie di alberi, donne, uomini (Einaudi), presentato da Francesco Piccolo;
  52. Roberto Pazzi, Hotel Padreterno (La nave di Teseo), presentato da Massimo Onofri;
  53. Giulio Perrone, America non torna più (HarperCollins), presentato da Elisabetta Mondello;
  54. Stefania Pieralice, Daniele Radini Tedeschi, Come passeri sui cavi (Smart), presentato da Paolo Ferruzzi;
  55. Claudio Piersanti, Quel maledetto Vronskij (Rizzoli), presentato da Renata Colorni;
  56. Gilda Policastro, La parte di Malvasia (La nave di Teseo), presentato da Romana Petri;
  57. Luca Ragagnin, Il bambino intermittente (Miraggi Edizioni), presentato da Alessandro Perissinotto;
  58. Veronica Raimo, Niente di vero (Einaudi), presentato da Domenico Procacci;
  59. Daniela Ranieri, Stradario aggiornato di tutti i miei baci (Ponte alle Grazie), presentato da Loredana Lipperini;
  60. Luca Ricci, Gli invernali (La nave di Teseo), presentato da Guido Davico Bonino;
  61. Lodovica San Guedoro, Il mostro di Firenze e altri racconti (Felix Krull Editore), presentato da Franco Cardini;
  62. Vanni Santoni, La verità su tutto (Mondadori), presentato da Edoardo Nesi;
  63. Eduardo Savarese, È tardi! (Wojtek), presentato da Elisabetta Rasy;
  64. Alessandro Scafi, L’uomo con le radici in cielo (SEM), presentato da Laura Bosio;
  65. Ciriaco Scoppetta, La ladra di cervelli. Un Alzheimer in famiglia (Armando Editore);
  66. Maria Rosaria Selo, L’albero di mandarini (Rizzoli), presentato da Diego Guida;
  67. Francesca Spadaro, Un sogno per vivere (Viola Editrice), presentato da Giuliano Mazzeo;
  68. Giusy Staropoli Calafati, Terra santissima (Laruffa), presentato da Corrado Colabrò;
  69. Giorgia Tribuiani, Padri (Fazi), presentato da Gioacchino De Chirico;
  70. Giorgio van Straten, Una disperata vitalità (HarperCollins), presentato da Giovanna Botteri;
  71. Bruno Ventavoli, Seimila gradi di separazione. Romanzo in 24 storie (E/O), presentato da Massimo Gramellini;
  72. Pierpaolo Vettori, Un uomo sottile (Neri Pozza), presentato da Paolo Mauri;
  73. Alessandro Zaccuri, Poco a me stesso (Marsilio), presentato da Helena Janeczek;
  74. Zuzu, Giorni felici (Coconino Press), presentato da Valeria Parrella.
Riproduzione Riservata.

Gli articoli più letti della settimana

II. Le origini del cinema: il precinema e il Kinetoscopio di Edison.

Si definisce precinema il periodo che precede appunto la nascita del cinema dei fratelli Lumiere, durante il quale diversi inventori e studiosi crearono degli strumenti per far "muovere le immagini".

Approfondimenti: 40 anni dalla scomparsa di Peppino De Filippo, volto umano dello spettacolo.

Peppino de Filippo è stato un commediografo e attore teatrale cinematografico e televisivo. Nacque il 24 agosto 1903 e nel 2020 si celebrano i 40 anni dalla sua scomparsa avvenuta nel gennaio del 1980.

Recensione: film d'animazione La Famiglia Addams 2019

La Famiglia Addams , la versione cartone animato sviluppato con le tecnologie moderne, fa un passo indietro tornando ai disegni vintage e originali del creatore dei personaggi Charles Addams: Mortisia alta e magrissima, Gomez grossiccio e basso, Mercoledì con la testa allungata e pallida "in bianco e nero" come si definisce lei stessa nel film e dal carattere depresso, insomma un pò diversi dalle serie o dai film e anche dai cartoni animati visti fino ad oggi  nei quali sono stati applicati dei piccoli cambiamenti estetici. 

27 marzo 2020: il testo integrale dell'omelia di Papa Francesco a Piazza San Pietro per il Coronavirus

Pubblichiamo qui di seguito l'omelia pronunciata da Papa Francesco il 27 marzo 2020 in occasione della preghiera straordinaria per la pandemia da nuovo coronavirus che sta colpendo in questi mesi tutto il mondo facendo tantissimi morti.

Recensione libro : "Il gatto che amava la gentilezza." di Rachel Wells

Lettura interessante quella che ci propone Rachel Wells con il suo ultimo libro Il gatto che amava la gentilezza. Il libro è la sesta pubblicazione di una collana che vede come protagonista il gatto Alfie e le sue avventure colme di insegnamenti e  saggezza.

CORRERE IN ARIA il primo romanzo autobiografico di Larissa Iapichino

Esce il 22 marzo 'Correre in aria' (Mondadori), romanzo autobiografico di Larissa Iapichino, atleta italiana specializzata nel salto in lungo.   «Sono molto felice che questo tratto autobiografico, di un periodo bello quanto difficile che ho trascorso, possa essere letto da tante persone. Credo fermamente che, dove sembrano esserci sfide impossibili, quel che conta è individuare sempre il modo di saltare oltre. È questo il significato della mia storia, perché tutto è impossibile finché non lo si fa. In un mondo liquido, saper governare l'incertezza è fondamentale e lo sport, con misure, obiettivi e sfide, aiuta a temprare il carattere di noi giovani e non solo. Spero che a tutti i lettori venga tanta di voglia di “correre in aria” per andare a prendersi i propri sogni.»     Con queste parole Larissa Iapichino racconta la sua passione per lo sport, per la vita e per le sfide, di qualsiasi genere esse siano, come lo è stata scrivere questo romanzo autobiografico.   Figlia, so

Le origini del cinema: Joseph Plateau e il suo Fenachistoscopio

Quando si parla di come e quando è nato il cinema si pensa subito ai fratelli Lumiere e, in effetti, è giustissimo pensare a loro ma, non tutti sanno che, diversi anni prima qualcuno che poco c'entrava con l'arte, inventò uno strumento che costituì l'elemento principale, se vogliamo, del cinematografo. 

V. Le origini del cinema: Antoine Lumiere e l'invenzione del cinema dei fratelli Lumiere.

Antoine Lumière, padre dei due fratelli, come abbiamo già visto, assistette alla presentazione del Kinetoscopio di Edison; vide anche il Teatro Ottico di Reynaud e rimase molto colpito da entrambe le invenzioni, come tutti. 

Recensione: I viaggi di Gulliver, di Jonathan Swift

I viaggi di Gulliver è un romanzo fantastico scritto nel 1726 dallo scrittore e poeta irlandese Jonathan Swift. L'autore si cimenta nel racconto di strani viaggi in terre uniche, bizzarre e con caratteristiche diverse le une dalle altre come Lilliput, Brobdingnag, Laputa, Houyhnhnm e altre. 

Approfondimento: The Gold Rush - La febbre dell'oro di Charlie Chaplin

Per i cent'anni di Charlot, La Cineteca di Bologna presenta al cinema la versione restaurata di uno dei film più riusciti di Charlie Chaplin: The Gold Rush ovvero La febbre dell'oro.